Categorie
storia

Fare l’amore con un cervello di 20cm.

Chissà se i vibratori sognano donne elettriche.

La storia di oggi é una fiaba cyberpunk in cui un vibratore sviluppa una propria mente autonoma, solo che, anziché divenire intelligente e assumere la supremazia della razza umana, come ogni macchina che si rispetti, diviene al contrario tutto scemo, tanto che inizia a chiedere alla sua padrona «ti é piaciuto?» dopo ogni utilizzo.

Lei tuttavia lo ama troppo per rassegnarsi al fatto che lui, bravissimo sino a poco tempo prima, sia diventato adesso un co@@@@ne qualsiasi, quindi lo porta da tutti i più bravi riparatori che tuttavia, una volta ascoltata la descrizione del problema, smontatone l’involucro esterno e provato ad agire su alcuni componenti, scuotono la testa in segno di rassegnazione.

Lei però ancora lo ama così tanto, con tutta la potenza del sole, e non lo vuole perdere.

Così lo iscrive al webinar di seduzione di un mental coach, solo che così lui diventa ancora più cretino e si rifiuta persino di vibrare, se prima non lo porti a cena fuori.

Un giorno addirittura lei scopre che lui la tradisce!

Rientrando prima dal lavoro, si accorge che lui non è in casa, uscendo fuori preoccupata a cercarlo lo scorge da una finestra intento a darsi da fare con la vicina.

Così irrompe a casa di lei, lo afferra, lo estrae, lo riporta a casa, lo mette sul divano e gli chiede che giustificazioni ha per un comportamento del genere.
Lui tace per alcuni lunghi istanti e poi risponde: – «Guarda che io non ho fatto assolutamente niente, nego tutto, non ero io, sono stato qui tutta sera, mi avrai confuso con un altro!»

A quel punto lei capisce che lui è tornato ad essere intelligente, scoppia a piangere, lo abbraccia, singhiozza e grida:

  • «NON LITIGHIAMO MAI PIÙ!»

– 😍 metti «like» adesso, se ti è piaciuta questa storia, lascia un commento se vuoi esprimere le tue impressioni

– 🥰 condividi liberamente, in qualsiasi modo, questa storia se pensi che possa piacere a qualcun altro

– 📧 inserisci la tua mail qui sotto per iscriverti e ricevere ogni settimana la nuova storia del venerdì pomeriggio 👇

Ti è piaciuta questa storia? Che ne pensi?